Opzioni creative per le sedute degli uffici che aumentano la produttività

In un'era contraddistinta da stand-desk e riunioni itineranti sta divenendo normale non restare sprofondati su una sedia per tutto il giorno

La maggior parte delle persone trascorre quasi tutta la giornata seduta alla scrivania, ma restare per troppo tempo seduti nella stessa posizione è dannoso per la salute e il benessere. 

Per incentivare i dipendenti ad alzarsi dalla sedia e spostarsi nell’ufficio, le aziende lungimiranti stanno investendo in diverse tipologie di sedute. In questo modo, i dipendenti possono alternativamente incontrarsi in un apposito spazio per discutere con i colleghi e concentrarsi da soli in una zona di lavoro tranquilla. 

Questa nuova concezione progettuale non è solo una questione di comfort. Ricerche hanno dimostrato che il lavoratore odierno è più produttivo quando dispone della flessibilità e dell’autonomia di poter scegliere dove sedersi e lavorare. Secondo il Gensler 2019 US Workplace Survey, risulta che il 79% dei dipendenti che lavorano in ambienti con diverse tipologie di sedute abbiano una maggiore soddisfazione sul lavoro.

Con ulteriori tipologie di sedute, ad esempio in spazi collaborativi accattivanti, eleganti banconi per il pranzo e zone di ritrovo, che contribuiscono a ridare energia dopo un progetto importante, molti impiegati possono sentirsi liberi, lontani dalle classiche sedie da scrivania.

Qui vediamo un esempio di sedute esclusive in alcune sedi WeWork in vari paesi del mondo che aiutano le aziende a rompere con la tradizionale mentalità scrivania-poltrona dalle 9 alle 17.

Un richiamo alla cultura giapponese

Spesso, gli uffici sono progettati per rispecchiare la cultura della città o della regione in cui si trovano. È sufficiente guardare questo spazio Tokyo Square Garden di Tokyo per riconoscere gli stuoini seiza che vengono tradizionalmente usati in Giappone per inginocchiarsi. In questo caso, tuttavia, sotto ai tavoli c’è uno spazio aperto per consentire al personale di stendere le gambe. 

Sedute pensili

Non solo i dipendenti di WeWork Yeoksam Station di Seul, Corea del Sud, possono godersi uno spazio esterno durante la giornata lavorativa, ma hanno anche la possibilità di dondolarsi in poltrone pensili di grandi dimensioni. I colori vivaci e la soffice imbottitura sono un’attrattiva per tutti coloro che hanno bisogno di una pausa.

Sedute per riflettere

Queste sedute monoposto di grandi dimensioni nella sede WeWork 500 7th Ave a New York City sono perfette per accomodarvisi, sia che si tratti di studiare un contratto o di avere un incontro privato. In questo spazio dinamico, le sedute di colore arancione brillante sono il complemento ideale dell’artistico tavolino giallo.

Sedute a gradini 

Il design funzionale di questa ampia scala a Plaza Real Cariari di San Jose, Costarica, ospita sedute a gradini, come negli stadi. Costituisce un simpatico luogo di raduno per annunci al personale o semplicemente un luogo aperto per incontrarsi con i colleghi che si spostano da un piano all’altro.

Postazione per rilassarsi e ricaricarsi

È un letto? Un divano? Uno spazio di lavoro? Probabilmente questa seduta, imbottita di cuscini, al 6 Brindleyplace di Birmingham, Regno Unito, ha un po’ di tutti e tre. I cuscini ultracomodi, circondati da una libreria, creano un angolo perfetto per sollevare le gambe e avere incontri più informali e riservati.

Sedute multilivello

Le aree comuni sono importanti per la collaborazione, la socializzazione e il lavoro di gruppo, e questo è il motivo per cui lo spazio di WeWork 33 Arch St a Boston è così dinamico. La seduta a sgabello superiore e quella imbottita colorata inferiore della zona aperta posta di fronte rendono possibile un’esperienza simpatica e fuori dall’ordinario che invita i dipendenti a interagire. 

Sedute circolari individuali

Queste simpatiche nicchie con seduta nella sede WeWork 199 Water St a New York assomigliano agli oblò delle navi da crociera. Ognuno di essi costituisce un punto in cui riflettere in solitudine, il che è molto più elegante rispetto ad affiggere un cartello “Non disturbare” sulla parete del proprio cubicolo.

Sedute decorative e non solo

Le sedie non servono solo per sedersi, ma possono anche riunire in sé l’aspetto esclusivo di un ambiente. È questo sicuramente il caso di queste sedie a dondolo in vimini di 250 Tower di Salt Lake City. Il materiale naturale si abbina all’estetica dello spazio, dal tavolino di legno circolare al tappeto in colori naturali. 

Dawn Papandrea è una scrittrice freelance che si occupa di lavoro, di finanza personale e di istruzione superiore. I suoi interventi sono apparsi in numerose pubblicazioni, tra cui Family Circle e monster.com. Seguitela su Twitter .

Ti interessa uno spazio di lavoro? Contattaci.