Configurazione dell’ufficio per lavorare da remoto per una giornata

Confrontiamo il caso di due dipendenti che lavorano da remoto: il primo svolge la professione da casa, mentre il secondo da un ufficio utilizzando WeWork On Demand

Ci sono molti modi per lavorare da remoto, alcuni però possono comportare più distrazioni di altri. La maggior parte di noi può essere d’accordo sul fatto che non si possa fare a meno di una sede comoda. Compariamo la situazione di due diversi dipendenti che trascorrono la giornata lavorando fuori dalla sede centrale dell’azienda, il primo da remoto e il secondo con WeWork On Demand, nell’edificio WeWork più vicino alla propria abitazione. 

Scegliere lo spazio di lavoro ideale

Illustrazioni di Ivan Ehlers.

Ammettiamolo: la maggior parte di noi non ha pensato di ritagliarsi uno spazio di lavoro dedicato quando si è trasferita in un nuovo appartamento, per cui spesso ci si ritrova a lavorare dove capita, a volte anche sul letto. Con WeWork On Demand è possibile prenotare facilmente uno spazio di lavoro su una app, pagare solo in caso di utilizzo e scegliere la sede più comoda. Ci si può andare subito dopo il primo caffè del mattino o, meglio ancora, versarsi in sede una tazza di caffè non appena si arriva.

Ottimizzare l’ambiente per ottenere la massima produttività

Anche negli uffici in casa può succedere che si inceppi la stampante, che il WiFi non funzioni bene e che ci si ritrovi nel caos generale derivante dal dover gestire il proprio spazio di lavoro. In WeWork, tutti gli spazi sono dotati di connessione ad alta velocità, attrezzature per ufficio sottoposte a regolare manutenzione e una postazione sempre in ordine, un divano o un altro spazio di lavoro pronti all’uso. 

Interagire con altre persone 

Quando si vuole fare una pausa e staccarsi dallo schermo, può essere piacevole avere una conversazione "non virtuale" con un’altra persona. Tuttavia, se si lavora da casa, potremmo avere a disposizione solamente il nostro gatto. WeWork offre l’opportunità di instaurare rapporti umani e reali con altri membri WeWork e con persone del nostro team, indipendentemente dal fatto che si voglia fare rete o solo scambiare qualche parola sull’ultima stagione della serie TV preferita. 

Collaborare in modo efficace

Ormai tutti conosciamo i limiti delle videoconferenze: interruzioni, utenti sempre senza microfono acceso (e altri che dovrebbero tenerlo spento), sfumature della comunicazione che si perdono nell’approccio bidimensionale del mezzo. Quando si è a casa, il video rappresenta la scelta migliore per collaborare con i colleghi. Ma con WeWork On Demand è possibile scegliere tra tutta una serie di spazi collaborativi, comprese le sale conferenze prenotabili a ore.

Trovare uno spazio dedicato, anche quando si è in viaggio

Quando si arriva in una nuova città per affari, può essere molto complicato trovare un posto in cui organizzare uno spazio di lavoro per una riunione imminente. A meno che non si decida di consultare l’app WeWork On Demand, nel qual caso non ci si troverà mai troppo distanti dalla sede più comoda della città in cui lavorare. 

Ivan Ehlers è uno scrittore e fumettista di Los Angeles.

Vuoi riconfigurare il tuo spazio di lavoro?

Questo articolo è stato utile?
Categoria
Prodotti flessibili
Tag
FLESSIBILITà
ON DEMAND
WORK FLOW